Seleziona una pagina

Mille anni di storia!

Questo logo racchiude tre simbologie che sono parte stessa della Valle Maira.

Il nodo di Salomone, un segno che spesso ricorre su abitazioni e costruzioni della Valle. Un simbolo arcaico che è visto come nodo d’amore, di legame sacro e indissolubile, correlato ai cicli stagionali, alle attività umane, alla vita animale, all’acqua.

Sotto il nodo di Salomone compare una M maiuscola, come Maira ma anche M come mille in caratteri romani in riferimento ai mille anni da celebrare.

La M del logo non è composta da un font ma riproduce la bifora della cappella di San Salvatore di Macra che è una delle più antiche testimonianze architettoniche della Valle Maira, fondata dai monaci di Oulx nel XII secolo.

Il 28 maggio 2028 saranno trascorsi mille anni dalla prima storica citazione della valle nel testamento del marchese Olderico Manfredi e della sua sposa, contessa Berta.

Un documento in cui si stabilì la fondazione del monastero benedettino femminile di Santa Maria di Caramagna, a cui i nobili donarono una parte della Valle Maira.